Trenta minuti di esperienza interattiva per far vivere ai tifosi di vari paesi mediorientali ed asiatici le emozioni di uno stadio inglese. L’idea del Barclays Premier League Trophy Tour è di iniziare in questo modo a ridurre le distanze tra i milioni di tifosi asiatici e il mondo della Premier League Inglese, il campionato di calcio più seguito al mondo. In TV.

Ma questa iniziativa si inserisce in una strategia più ampia di vera e propria esportazione dei grandi campionati e tornei nazionali all’estero. Leggi NBA, in questi giorni a Londra con alcune giornate della stagione regolare o la NFL a Wembley nell’ottobre scorso.

Di giocare una intera giornata della Premier all’estero si parla da diversi mesi e vedrete che qualcosa del genere si realizzerà nel giro di massimo un paio di anni.

Per capire il potenziale di mercato della Premier nei mercati emergenti asiatici basta dare un’occhiata ai profili Facebook di Arsenal, Manchester United, City o Chelsea dove i tifosi extra-europei sono milioni e anche tra i più attivi al momento di commentare e interagire. E qualcosa del genere, con proporzioni più limitate dal livello di “esposizione sociale” delle squadre italiane, avviene anche sul profilo Facebook di squadre italiane, in particolare il Milan.

Sempre in questa traiettoria di internazionalizzazione delle emozioni e dei mercati dell’intrattenimento sportivo si iscrive anche la notizia di questi giorni dell’accordo tra Sony e Wimbledon (AEC) per la trasmissione in modalità 3D nelle sale cinema di tutto il mondo del torneo 2011.

Al momento l'inserimento di commenti non è consentito.